Ti do la buonanotte da sempre

Ti do la buonanotte da sempre

Ieri sera, una delle tante di questa quarantena, mentre facevo addormentare la mia piccolina ho riflettuto sull’abitudine, oserei meglio dire necessità, che ho di dare la buona notte a mia figlia. Quando siamo nel letto le do sempre un bacio, le dico che è bellissima, che la amo e le auguro di trascorrere una buona notte. E mentre faccio tutto questo continuo a guardarla ed ammirarla con il cuore pieno di gioia. 

Sempre ieri sera, riflettevo sul fatto che do la buona notte a Michelle sin da quando era nella mia pancia. Appena ho appurato la sua presenza, mi è subito venuto spontaneo farlo. Ricordo perfettamente che mi mettevo sul fianco sinistro (solo così riuscivo a dormire), mettevo la mano sulla pancia e le davo la buona notte. E mi addormentavo con la mia mano sulla pancia. Mi faceva sentire bene, mi faceva sentire già una mamma pronta a coccolare il proprio cucciolo. Penso si sia trattato di istinto ed io l’ho assecondato senza alcuna esitazione. 

Stiamo attraversando un momento storico molto particolare, se ne parla talmente tanto che non ho molte altre parole a riguardo per ora. Nonostante tutto io mi sento fortunata perché ho una famiglia serena e che amo. Ho una bimba splendida da far addormentare tutte le sere e che quando si sveglia mi dice: “Mamma ti amo, sei bellissima!” 

Vorrei che tutti avessero questa fortuna! 

Qualcuno come me ha avuto l’abitudine di dare la buona notte ai propri figli anche quando erano in pancia? Come vi faceva o fa sentire? 

Lascia un commento